Festival di Cannes 2017: tutti i protagonisti della 70esima edizione

Aprile 14, 2017 11:47 am
Festival di Cannes 2017

Il Festival di Cannes festeggia il suo settantesimo compleanno con un’edizione speciale che celebra il cinema. Tanti i nomi – e i film – protagonisti del 2017 che avranno spazio nella manifestazione francese.

Il film di apertura sarà Ismael’s Ghost per la regia di Arnaud Desplechin.

ismael's ghost

In concorso al 70esimo Festival di Cannes

Il regista russo Andrey Zvyagintsev a tre anni di distanza dal suo ultimo film è pronto a tornare alla ribalta con Loveless, la storia di una coppia in procinto di divorziare quando il figlio scompare durante un’aspra discussione dei genitori. I due coniugi devono mettere da parte le divergenze e unire le forze per ritrovare il proprio figlio.

A settembre il regista François Ozon aveva presentato Franz al Festival di Venezia ma, instancabile, è pronto a proporre il suo ultimo lavoro: L’Ame Double.

Anche i fratelli Safdie a Cannes con il loro Good Time.

Josh e Ben Safdie dirigono Robert Pattinson in un inseguimento tra un rapinatore e la polizia.

Joaquin Phoenix è il protagonista di You Were Never Really Here diretto da Lynne Ramsay.

L’intensa storia ruota attorno a un veterano che cerca di salvare una ragazza dal traffico sessuale.

Del film di Kornél Mundruczó, Jupiter’s Moon, sarà una sorpresa per il pubblico di Cannes. Riguardo al film, per il momento, non ci sono informazioni definite.

The Killing of a Sacred Deer

Un cast eccezionale quello di The Killing of a Sacred Deer, che annovera nomi del calibro di Nicole Kidman, Alicia Silverstone e Colin Farrell. Il regista Yorgos Lanthimos racconta la storia di un carismatico chirurgo, Steven, costretto a fare un sacrificio impensabile quando la sua vita inizia a cadere a pezzi. Nello stesso momento un adolescente che aveva preso sotto la sua ala protettiva inizia a dare strani segni di squilibrio.

Il regista sud coreano Hong Sang-Soo porta il suo The Day After a Cannes.

Isabelle Huppert racconta la storia di una grande famiglia alto-borghese che ha ormai perso i suoi valori. Specchio di una società votata alla falsità, all’egoismo e all’infelicità. Sullo sfondo, Calais, spazio di transito per i rifugiati. Il film Happy End di Michael Haneke regista dell’acclamato Amour.

In Wonderstruck – La Stanza delle Meraviglie, Julianne Moore torna a lavorare con il regista Todd Haynes (regista di Carol) dopo Lontano dal Paradiso (2002).

Tratto dall’omonimo romanzo di Brian Selznick, in cui Rose (Millicent Simmonds) scappa dalla sua casa nel New Jersey per incontrare il suo idolo: Lillian Mayhew (Julianne Moore). Mentre Ben (Oakes Fegley), che vive con la sua famiglia in Minnesota, scappa a New York dopo la morte di sua madre e il ritrovamento di un misterioso bigliettino. Cosa c’è di interessante in tutto questo? Rose vive nel 1927, mentre Ben nel 1977.

Nel film anche Michelle Williams e Amy Hargreaves.

Il parigino Jacques Doillon propone Rodin. Auguste Rodin (1840-1917), uomo del popolo e scultore rivoluzionario è stato un artista brillante. A 42 anni incontra Camille Claudel, una giovane donne che vuole diventare la sua assistente. In poco tempo Camille diventa la sua pupilla più abile.

La rottura definitiva lascia la ragazza nella disperazione e Rodin molto ferito. Il film racconta anche le sue numerose relazioni con assistenti e modelle ma anche il legame con Rose Beuret, compagna di lunga data.

In concorso anche Sofia Coppola con il suo ultimo film tutto al femminile: The Beguiled (L’Inganno).

Scritto e diretto dalla Coppola, il film è una produzione americana e vede nel cast Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst e Elle Fanning.

Adattamento dell’omonimo romanzo di Thomas Cullinan, racconta le vicende in una scuola di ragazze nello stato di Virginia nel 1864. Con l’infuriare della Guardia Civile le ragazze della Miss Martha Farnsworth Seminary for Young Ladies vive protetta dal mondo esterno fino a quando un soldato ferito viene trovato nei paraggi e condotto al riparo.

Il film sarà nelle sale italiane dal 14 settembre 2017.

Il regista del divertente Soul Kitchen – Fatih Akin – dirige Diane Kruger in In the Fade, dove una bomba esplode nel quartiere turco-tedesca di Amburgo. In seguito a questo avvenimento una donna comincia ad organizzare una vendetta per la sua famiglia rimasta colpita nell’attentato.

Anche la commedia scritta e diretta da Noah Baumbach sarà in concorso a Cannes.

The Meyerowitz, con Ben Stiller, Adam Sandler, Dustin Hoffman, Emma Thompson, ruota attorno a una famiglia che si ritrova insieme per preparare una retrospettiva sulla carriera del patriarca Harold (Dustin Hoffman), un popolare artista.

I comici Adam Sandler e Ben Stiller vestiranno i panni di due fratelli, mentre Emma Thompson quelli della madre alcoolizzata.

Okia

Il regista di Snowpiercer, Joon-ho Bong, scrive e dirige Okja. Con Jake Gyllenhaal, Tilda Swinton e la giovane attrice coreana Ahn Seo-hyun, il film racconta la storia di una ragazzina in lotta contro una potente multinazionale senza scrupoli che si vuole impadronire del suo migliore amico, che è un enorme animale: l’Okja.

Un Certain Regard “Fortunato”

L’italiano Sergio Castellitto si presenta al festival francese nei panni di regista con Fortunata. Tratto dal romanzo di Margaret Mazzantini.

https://youtu.be/Cv47a8di5p0

 

Il film racconta la storia di una giovane madre (Jasmine Trinca) con un matrimonio fallito alle spalle, che quotidianamente combatte per conquistare il suo sogno: aprire un negozio di parrucchiera sfidando il suo destino, nel tentativo di emanciparsi e conquistare la sua indipendenza e il diritto alla felicità.

Le presentazioni fuori concorso

Top of the Lake: China Girl di Jane Campion e Ariel Kleiman

top of the lake

Miniserie del 2013 che in questo nuovo capitolo vede Elisabeth Moss riprendere i panni del detective Robin Griffin.

Griffin torna dalla Nuova Zelanda a Sydney poco prima che il corpo di una ragazza asiatica venga ritrovato a Bondi Beach. Robin realizzerà presto che la “China Girl” non è morta da sola e la situazione diventerà sempre più spinosa e strana.

Nicole Kidman interpreterà invece Julia, una madre australiana la cui storia si intreccerà con quella di Robin. Nel cast della seconda stagione vedremo anche Gwendoline Christie.

Twin Peaks di David Lynch

L’attesissimo ritorno a Twin Peaks per la terza stagione sarà anticipata da una visita a Cannes.

Twin Peaks

Come Swim di Kristen Stewart

Kristen Stewart è, al momento, nelle sale con Personal Shopper ma, pronta a passare dietro la macchina da presa, debutta col il cortometraggio Come Swim.

La trama racconta la storia di un uomo che esce da una storia d’amore ed è a pezzi. Considerando i temi attuali sarà come raccontare dei problemi di classe “B”, ma ci voglio provare perché mi piacerebbe spostare l’interesse delle persone in questo bellissimo modo, ha dichiarato l’attrice ora regista.

kristen stewart

Sea Sorrow di Vanessa Redgrave

Anche il premio Oscar Vanessa Redgrave è al cinema in sala con Il Segreto ma si presenterà a Cannes nei panni di regista.

Il lungometraggio, a metà tra narrativo e documentaristico, è stato girato a Calais, in Francia, sulle isole di Grecia e Italia dove sbarcano gli immigrati, nei campi profughi del Libano e negli Studios di Twickenham.

Il primo film della Redgrave racconta la storia dei rifugiati in Europa nel corso dell’ultimo secolo e si avvale dell’apporto degli attori britannici Emma Thompson, Ralph Fiennes e Simon Coates (della Royal Shakespeare Company) chiamati a recitare alcuni brani legati al tema dell’immigrazione e dell’accoglienza dello straniero.

Il Festival di Cannes 2017 inizierà il 17 maggio e per oltre dieci giorni accoglierà i protagonisti dei migliori film che vedremo quest’anno al cinema.

© 2019 Circuito Cinema
Designed & powered by Napier

Biglietto veloce

Biglietto veloce

Cinema:
Film:
Data:
Spettacolo: